art magazine,  Scrittura

I giochi linguistici di Toti Scialoja

Oggi vi presentiamo il poeta Toti Scialoja. Pittore e poeta italiano. È stato definito artista originale e poliedrico. Parte integrante della sua ricerca fu il lavoro per il teatro e la poesia. Infatti il centro del suo studio è rappresentato da quest’ultima che usa creare versi e giochi di parole. Toti Scialoja è una figura anomala nel panorama della poesia per bambini e della poesia tout court.

È possibile che l’esperienza della pittura mi abbia permesso questo abbandono alla parola, fede nella parola, nel suono, indispensabili per fare poesia. La mia pittura nasce dall’interno delle potenzialità del colore e della pennellata, da un agire nell’ignoto, giacché non vi è un’immagine che precede il quadro. Così non esistono né una problematica  né un racconto che precedano la poesia: la poesia si costituisce all’interno della pregnanza della parola. Può trattarsi di una parola che mi è cara, come appunto zanzara, per oscuri rinvii, ma anche di un innamoramento occasionale, inatteso, e tanto più inspiegabile.

(Toti Scialoja, citato da Paolo Mauri, prefazione di Toti Scialoja, Versi del senso perso, Torino, Einaudi, 2009)

 

toti scialoja
toti scialoja
poesia

Per altri articoli di #lettere clicca qui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *